Vendetta con katana,arrestati 2 fratelli

Armati di katana hanno atteso l'arrivo sul posto di lavoro di un 58enne reggiano - aggredito a pugni - e non hanno esitato a colpire con la 'spada da samurai' il figlio 24enne intervenuto in sua difesa. Protagonisti della vicenda - nella tarda mattinata di ieri a Baiso, nel Reggiano - due fratelli cinesi di 30 e 33 anni arrestati con l'accusa di lesioni personali aggravate. I due - residenti a Toano - hanno aggredito il 54enne dopo che la sera prima, in un bar del paese, era intervenuto in una lite separando i contendenti. Un'intromissione non gradita: i due hanno atteso l'uomo sul posto di lavoro per prenderlo a pugni. Il figlio intervenuto in sua difesa è stato colpito con la katana e ferito alla fronte. Mentre padre e figlio venivano condotti all'ospedale di Castelnovo Monti - per loro la prognosi è di 15 giorni ciascuno - il 30enne e il 33enne, abbandonata in un campo la katana, si sono presentati spontaneamente ai Carabinieri, che li hanno arrestati, raccontando quanto avvenuto poco prima.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. E' il giorno del Premio Reverberi: i big del basket italiano di scena a Quattro Castella
    TeleReggio
  2. Piccardo Traversetolo-Castelnovese/Meletolese 7-0: tabellino e highlights della partita
    Lungoparma
  3. Promozione, il Traversetolo dilaga sulla Castelnovese: 7-0 -
    Parmadaily.it
  4. Tahar Ben Jelloun a Parma: 'Più educazione per sconfiggere l'Isis'
    La Gazzetta di Parma
  5. Tg Reggio, lunedì 20 febbraio 2017
    TeleReggio

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Polo d'Enza

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...