False assunzioni, scoperta truffa a Inps

La guardia di finanza di Vignola ha sventato una truffa all'Inps per un valore di 1 milione e 200.000 euro architettata con un meccanismo di false assunzioni e successivi licenziamenti nell'ambito di due ditte edili, tale da far scattare indebitamente la domanda per l'indennità di disoccupazione per i dipendenti. Denunciati i titolari delle due imprese 'virtuali' create ad hoc e anche le 110 persone che hanno fatto la richiesta di indennità, che è risultata variabile tra i 400 e i 1.000 euro mensili. Le indagini della Gdf sono state condotte in collaborazione con l'Inps e hanno portato a bloccare una cifra di 1 mln che sarebbe stata erogata ai finti disoccupati. Era già stata versata loro, invece, una cifra complessiva pari a 180.000 euro per la quale ora è stata avviata la confisca. Nell'inchiesta coordinata è emerso che coloro che hanno chiesto l'indennità provenivano da diverse province, e si erano rivolti ai patronati di Ravenna, Perugia, Caserta, Napoli, Aversa, Villa Literno e Mirandola.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Domani sera il corso per volontari della CRI di Canossa
    Reggio 2000
  2. Domani sera il corso per volontari della CRI di Canossa
    Bologna 2000
  3. Furto alla pompa di benzina, rubati oltre 2mila euro
    Gazzetta di Reggio
  4. Quattro Castella, furto nella notte ai danni di un distributore di benzina
    TeleReggio
  5. Furto notturno in stazione di servizio a Quattro Castella: sparita la cassetta del self service
    Bologna 2000

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Polo d'Enza

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...